Che cos’è l’EIP-1559 e perché i mercati sono così entusiasti?

ethereum - cryptotrend24

La rete Ethereum, nei suoi brevi sei anni di storia, è arrivata a dominare le criptovalute. Mentre Bitcoin ha conquistato i titoli dei giornali grazie ai suoi spettacolari aumenti e cadute, Ethereum si è consolidato come il luogo in cui le persone vanno a costruire cose su blockchain.

Ma con quel dominio sono arrivate una serie di sfide. Il primo e più importante sono i tempi di transazione. Sebbene più veloce delle misere 3-5 transazioni al secondo di Bitcoin, la popolarità di Ethereum ha fatto sì che le sue 10-15 transazioni al secondo stentano a farcela.

Per compensare, la quantità di “gas” pagata per transazione – una commissione presentata ai minatori per includere una transazione in un blocco – è salita alle stelle. A gennaio di quest’anno, le commissioni di transazione sono state fino a $ 500 per inviare denaro attraverso la rete. Per i minatori, Ethereum divenne letteralmente una miniera d’oro.

A maggio, le entrate minerarie su Ethereum hanno raggiunto i 2,35 miliardi di dollari e sono rimaste ostinatamente alte. Sebbene ciò fosse positivo per i minatori, ha costretto un numero di progetti più piccoli che necessitavano di commissioni di transazione basse a cercare blockchain alternative per ridurre i costi operativi.

Il problema delle commissioni di Ethereum ha portato a una raffica di progetti rivali che si spingono per offrire agli sviluppatori e ai loro utenti commissioni basse e tempi di transazione rapidi, inclusi progetti come Solana e Near.

In risposta, i principali sviluppatori di Ethereum hanno proposto una soluzione, la proposta di miglioramento di Ethereum 1559.

EIP-1559, come viene comunemente indicato, contribuirà a ridurre il costo di spostamento dei dati intorno a Ethereum e ad aumentare la scarsità di Ether, rendendo l’ETH più scarso e, teoricamente, più prezioso. Ma non tutti sono favorevoli ai cambiamenti.

Che cos’è una proposta di miglioramento di Ethereum?

L’evoluzione di Ethereum è in gran parte determinata dalle segnalazioni presentate dalla comunità che mantiene la rete. Questi sono chiamati collettivamente “Proposte di miglioramento di Ethereum” e in genere coinvolgono uno sviluppatore o un gruppo di sviluppatori che invia una modifica alla rete che viene quindi rivista e discussa dagli sviluppatori principali che gestiscono il repository di codice di Ethereum su Github, una piattaforma per l’archiviazione del codice.

Se il miglioramento viene accettato, in genere è associato ad altri miglioramenti in aggiornamenti di rete più ampi chiamati hard fork. L’hard fork più recente si chiamava hard fork di Berlino e includeva una serie di miglioramenti della sicurezza e nuovi tipi di transazioni.

EIP-1559, che è stato presentato per la prima volta da Vitalik Buterin e da una raccolta di sviluppatori principali nell’aprile 2019, è stato aggiunto al prossimo hard fork di Ethereum, nome in codice London, che si terrà a luglio 2021.

Che cos’è l’EIP-1559?

La proposta 1559 è progettata per rendere più efficienti le transazioni su Ethereum. Al momento, Ethereum ha un sistema di aste che determina quali transazioni sono raggruppate all’interno di quali blocchi.

Più un utente è disposto a pagare, più è probabile che un minatore includa una transazione. Più la rete è occupata, maggiore è la tariffa, il che significa che gli utenti devono tenere conto della congestione della rete quando cercano di stimare il costo totale dello spostamento dei dati sulla rete.

Passando all’EIP-1559, quel sistema sarà sostituito da una struttura tariffaria che viene fissata automaticamente dalla rete. Inoltre, verrebbe introdotto un sistema di mance per consentire alle persone che desiderano che le loro transazioni vengano verificate più velocemente, di pagare un minatore per farlo.

C’è la convinzione che questa mossa ridurrebbe efficacemente i costi di transazione del 90% e ridurrebbe l’incertezza su quanto costerebbe effettuare transazioni su Ethereum. Ma c’è anche un altro impatto che la proposta avrà sulla rete.

Burning Ether

Sebbene la proposta EIP-1559 sia progettata per aiutare a ridurre i costi di transazione, il suo design è stato anche soprannominato “il motore della scarsità di Ethereum”. Questo perché la commissione di transazione di base che un utente paga per effettuare la transazione, invece di andare a un miner, viene effettivamente inviata alla rete e “bruciata” riducendo la quantità di offerta.

“L’emissione annuale netta di Ethereum diminuirà sostanzialmente a seguito della fusione di fase 1.5 da ETH 1 a ETH 2”, ha affermato l’analista di ricerca Messari Wilson Withum.

I mercati sono entusiasti di questa prospettiva poiché una riduzione dell’emissione di nuovo Ether potrebbe creare pressione sull’offerta poiché la quantità di nuovo Eth che entra in circolazione è limitata.

Proprio come gli eventi di dimezzamento di Bitcoin – che si verificano all’incirca ogni quattro anni – riducono la quantità di nuovi BTC che entrano in circolazione, causando picchi di prezzo. Ma non tutti sono felici.

Redazione

Consulente SEO e webmaster freelance, da qualche anno nel mondo delle crypto.

ETF Ether - Cryptotrend24
ETF Ethereum

ETF Ether iniziano a fare trading alla Borsa di Toronto

Martedì, tre fondi negoziati in borsa (ETF) ether (ETH) hanno iniziato a scambiare alla Borsa di Toronto. Gli ETF sono di gestori patrimoniali con sede in Canada: Purpose Investments, CI Global Asset Management ed Evolve Funds Group. Le tre aziende hanno ricevuto il via libera dalla Ontario Securities Commission la scorsa settimana. La mossa segue […]

Read More
consensys - cryptotrend24
Ethereum

ConsenSys chiude finanziamento da $ 65 milioni sostenuto da JPMorgan, Mastercard e altri

ConsenSys, la società di software focalizzata su Ethereum, ha raccolto 65 milioni di dollari da un gruppo che include un paio di grandi banche, una delle principali società di servizi finanziari e una serie di startup e investitori del settore degli asset digitali. Tra coloro che sostengono il round di formazione, c’è JPMorgan, il cui […]

Read More